"Perchè possa aver luogo il possibile, bisogna continuamente tentare l'impossibile",

giovedì 30 giugno 2011

Sergej Esenin (1895-1925)

"Arrivederci, amico mio, arrivederci,
tu sei nel mio cuore.
La predestinata separazione
un futuro incontro promette.
Arrivederci amico mio,
senza strette di mano e parole,
non rattristarti e niente
malinconia sulle ciglia: ........" (S. Esenin)


Nato nel paese di Konstantinovo, nella regione di Rjazan', in Russia, da una famiglia contadina, Sergej Esenin fu mandato a vivere dai suoi nonni. Cominciò a scrivere poesie all'età di nove anni. Prodigio letterario, nel 1912 si trasferì a Mosca dove si guadagnò da vivere lavorando come correttore di bozze in una società editoriale.
L'anno seguente si iscrisse all'Università statale di Mosca come studente esterno e studiò lì per un anno e mezzo. Le sue prime poesie furono ispirate dal folklore russo.
Nel 1915, si trasferì a San Pietroburgo, dove conobbe i compagni poeti Aleksandr Blok, Sergej Gorodeckij, Nikolaj Kljuev e Andrej Belyj.
Fu a San Pietroburgo che divenne famoso nei circoli di letteratura. Aleksandr Blok fu soprattutto utile a promuovere le fasi iniziali della carriera di Esenin come poeta. Esenin disse che Belyj gli diede il significato della forma, mentre Blok e Kljuev gli insegnarono il lirismo.

Bookmark and Share

giovedì 23 giugno 2011

Ebook gratis in italiano sul sito del Quirinale

Gli eBook ormai abbracciano moltissimi generi, per fortuna. In digitale troviamo narrativa, saggistica, linguistica, storia, scienze… Di tutto (quasi). E troviamo anche una serie di pubblicazioni curate dal Quirinale che riguardano la storia e la cultura italiana. Gli eBook del Quirinale sono tutti gratuiti, in multiformato (epub, mobi e pdf) e hanno come argomento la Costituzione italiana, i messaggi del Presidente della Repubblica in occasione del 150° anniversario dell’unità d’Italia, ma anche guide al giardino del Quirinale o alla collezione delle carrozze, un saggio sulla lingua italiana come “fattore portante dell’identità nazionale” e un interessante romanzo storico del 1911 scritto da Gemma Mongiardini Rembadi (1856-1916) con il titolo L’Italia s’è desta.

Bookmark and Share

martedì 21 giugno 2011

BUON SOLSTIZIO D'ESTATE!

Il solstizio in astronomia è definito come il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l'eclittica, il punto di declinazione massima o minima [1]. Il fenomeno è dovuto alla inclinazione dell'asse di rotazione terrestre rispetto all'eclittica; il valore di declinazione raggiunta coincide con l'angolo di inclinazione terrestre e varia con un periodo di 41000 anni tra 22.1° e 24.5°. Attualmente è di 23°27' e l'angolo è in diminuzione.
Il Sole raggiunge il valore massimo di declinazione positiva nel mese di giugno in occasione del solstizio di estate boreale, mentre raggiunge il massimo valore di declinazione negativa in dicembre, in occasione del solstizio di inverno boreale, corrispondente all'estate nell'emisfero australe.

Bookmark and Share

mercoledì 15 giugno 2011

Eclisse totale di Luna del 15 giugno - Il fenomeno è visibile dall’Italia, nel crepuscolo serale che segue il tramonto del Sole.

Dalle regioni del nostro Paese, la Luna sarà visibile a pochi gradi di elevazione sopra l’orizzonte sud-est. Le principali aree interessate sono: l’Australasia, gran parte dell’Asia, dell’Africa, dell’Europa e delle regioni sud-orientali del Sud America.

Bookmark and Share

mercoledì 1 giugno 2011

Eclisse parziale di Sole del 1 giugno - Non visibile dall'Italia

Le aree interessate sono: le regioni nord-orientali dell’Asia, la parte settentrionale del Nord-America, l’estremità settentrionale della Scandinavia, l’Oceano Artico, la Groenlandia e l’Islanda
Tutte le informazioni su
http://www.osservatorioalpette.com/eve_p.php?f=54
http://lascuoladelsapere.blogspot.com/2010/10/eclissi-di-rosa-maria-mistretta.html
Bookmark and Share